Siberia: invasione degli orsi polari in città

Siberia: invasione degli orsi polari in città

Molteplici avvistamenti di orsi polari nei centri urbani in Novaya Zemlya

Emergenza in Russia, Siberia, arcipelago di Novaya Zemlya, l’invasione di orsi polari, spinti sempre maggiornemnte dall fame riescono a superare recinzioni e barriere avvicinandosi sempre maggiormente ai centri abitati. In città i proprietari di negozi e attività commerciali parlano di una vera e propria invasione. In realtà le vittime, purtroppo, sono soprattutto gli stessi che orsi che sono costretti a pagare a causa dell’uomo che ogni giorno influisce sempre di più al cambiamento degli stati climatici delle regioni artiche. L’assottigliamento dei ghiacci e la continua caccia dell’uomo, causa la scomparsa delle foche, dei pesci e degli uccelli acquatici, che sono considerati la principale fonte di sostentamento degli orsi.

Questa mancanza di cibo crea negli orsi anche un particolare nervosismo che li rende ancor più aggressivi nei confronti dell’uomo. Per questo le autorità hanno provveduto a confinare ben 52 esemplari in aree difficili da raggiungere per l’uomo. Bisogna considerare, dicono gli esperti che con l’aumentare delle temperature il fenomeno aumenterà di frequenza, questo porterà gli orsi a scendere in città sempre più frequentemente, portandoli a rovistare nei riufiuti e in tutto ciò che per loro è facilmente accessibile. Data quindi la sbagliata alimentazione che seguiranno gli orsi polari, questo si tradurrà nell’indebolimento della specie, infertilità e quindi diminuzione delle nascite di orsi bianchi che porterà ad una estinzione della specie.

Related Articles