Coronavirus: il confinamento ha evitato 3 milioni di morti in Europa

Coronavirus: il confinamento ha evitato 3 milioni di morti in Europa

L’indagine calcola come in Spagna sono 450.000 le vite salvate grazie alla quarantena e ad altre misure “non farmacologiche” per contenere la pandemia.

Il confinamento su larga scala, insieme ad altri “interventi non farmacologici” per limitare la diffusione della pandemia, avrebbero contribuito in modo decisivo a ridurre la trasmissione del coronavirus, prevenendo oltre tre milioni di decessi. E’ quanto emerge da uno studio sviluppato dall’Imperial College di Londra, pubblicato ieri sulla rivista Nature. La ricerca si basa su un modello sviluppato sulla base del confronto dei dati disponibili in 11 paesi europei; una ricerca che ha consentito di effettuare stime adeguate sugli effetti delle diverse misure di contenimento.

Coronavirus: il confinamento ha evitato 3 milioni di morti in Europa

Nella sola Spagna, secondo la ricerca, il numero stimato di decessi evitati è di circa 450.000. Ad oggi, sono quasi 7 milioni le infezioni confermate in tutto il mondo mentre i morti superano quota 400.000. Attualmente, i paesi più colpiti dalla pandemia sono gli Stati Uniti, con quasi due milioni di casi confermati e oltre 113.000 morti e il Brasile, che ha superato le 700.000 infezioni e i 37.000 decessi. Va notato come in entrambi i paesi più colpiti, i presidenti abbiano espresso posizioni contro le misure troppo stringenti per contenere il virus.

Related Articles