In Cina arriva il primo giornalista virtuale. Il video

In Cina arriva il primo giornalista virtuale. Il video

Presentato dall’agenzia cinese Xinhua, il telecronista ha debuttato spiegando il suo funzionamento e i vantaggi rispetto ai ”telecronisti umani”.

Un giornalista che non sbaglia mai, è sempre presente al lavoro e preciso nel riferire le notizie. E’ il primo anchor-man virtuale realizzato dall’agenzia cinese Xinhua. Chiamato AI, il conduttore ha salutato il pubblico presentandosi con poche parole. L’immagine del giornalista è stata realizzata da Zhang Zhao, giornalista della Xinhua. Secondo l’agenzia, AI è in grado di leggere testi con la stessa naturalezza di un ”anchorman professionista”. “Lavorerò senza sosta per tenervi aggiornati mentre i testi verranno digitati e inseriti senza interruzione nel mio sistema – ha spiegato in un video esplicativo.

In Cina arriva il primo giornalista virtuale. Il video

I vantaggi del ”virtual anchor” sono davvero tanti: è in grado di lavorare 24 ore su 24, sulle varie piattaforme della compagnia garantendo l’abbattimento dei costi e un aumento dell’efficienza. L’utilizzo dell’intelligenza artificiale, spiega l’agenzia, rappresenterà per la compagnia una marcia in più per la diffusione tempestiva delle breaking news.

Related Articles