Spagna: arriva l’esercito per contenere i contagi a Madrid

Spagna: arriva l’esercito per contenere i contagi a Madrid

La decisione dopo l’entrata in in vigore nuove misure restrittive nei quartieri popolari.

La presidente della comunità di Madrid, Isabel Díaz Ayuso, ha chiesto, ieri, alle autorità nazionali la collaborazione dell’Esercito per aiutare le autorità nella limitare la diffusione del coronavirus. “Abbiamo bisogno dell’aiuto delle forze armate nel lavoro di disinfezione“, ha dichiarato la politica conservatrice, aggiungendo come i militari servirebbero anche a “rafforzare la polizia locale e far rispettare la legge“. Le dichiarazioni di Ayuso sono arrivate in seguito ad un incontro con il presidente del governo spagnolo, Pedro Sánchez, nel corso del quale si è deciso di creare un gruppo di lavoro bilaterale per controllare la situazione, sempre più grave nel paese iberico.

Spagna: esercito per contenere i contagi a Madrid

Da qualche settimana la Spagna sta affrontando, infatti, quella che gli esperti sanitari considerano già la seconda ondata di coronavirus. Negli ultimi 14 giorni, il paese iberico ha registrato più di 130.000 contagiati, di cui quasi 50.000 a Madrid. Per far fronte ad una situazione che si fa sempre più grave a più di 850.000 madrileni dei quartieri popolari nel sud e delle città limitrofe, sono state imposte limitazioni alla mobilità; una decisione che ha generato malcontento e proteste contro le autorità regionali. Dall’inizio della crisi sanitaria, la Spagna ha registrato 671.468 infetti e 311 morti solo nell’ultima settimana con un numero totale di vittime pari a 30.663.

Related Articles