Il fumo degli incendi in Usa ha raggiunto l’Europa

Il fumo degli incendi in Usa ha raggiunto l’Europa

La nuvola di fumo ha attraversato l’Atlantico raggiungendo l’atmosfera sopra i paesi del nord Europa.

Gli incendi che stanno devastando la costa ovest degli USA stanno una producendo una quantità di fumo tale da raggiungere anche l’Europa. A renderlo noto è un rapporto realizzato sui dati satellitari del Copernicus Atmosphere Monitoring Service (CAMS). Secondo la ricerca i roghi degli ultimi giorni in California e Oregon risultano oltre centinaia di volte più estesi rispetto agli anni scorsi, perciò rappresentano un evento che per gravità è senza precedenti.

Il fumo degli incendi in Usa ha raggiunto l’Europa

La conseguenza è la produzione di grandi quantità di fumo che inizialmente aveva stazionato per alcuni giorni sui cieli degli Stati Uniti rendendo l’aria della zona pressoché irrespirabile, per poi spostarsi sospinto dei venti raggiungendo prima Portland e poi Vancouver. Ma gli ulteriori cambiamenti meteorologici hanno ulteriormente spostato il fumo facendolo attraversare l’Atlantico fino a raggiungere l’Europa. Il satelitte CAMS ha analizzato il percorso delle particelle di fumo dal luogo di origine fino ai paesi del Nord Europa, ad una distanza di oltre ottomila chilometri a est. Secondo le stime la quantità di anidride carbonica immessa nell’atmosfera è pari a 30 milioni di tonnellate.

Related Articles