Coronavirus in Cina: ‘Nessuna vaccinazione su larga scala’. L’annuncio delle autorità sanitarie

Coronavirus in Cina: ‘Nessuna vaccinazione su larga scala’. L’annuncio delle autorità sanitarie

Secondo gli esperti i numeri ridotti delle infezioni rendono una vaccinazione di massa ”un costo inutile”.

Il governo cinese ha annunciato che non intende sviluppare un programma di vaccinazione su larga scala contro il coronavirus, poiché ritiene ormai ”sotto controllo” la malattia nel paese. L’annuncio è stato dato questa domenica dal direttore del Centro Cinese per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, Gao Fu, assicurando che si tratta di una decisione basata su una valutazione dei “rischi e dei benefici”.

Coronavirus in Cina: ‘Nessuna vaccinazione su larga scala’. L’annuncio delle autorità sanitarie


‘Immunizzare tutta la popolazione significherebbe sprecare risorse, dal momento che i contagi sono molto ridotti – ha concluso. Gli ultimi dati pubblicati sabato scorso descrivono, infatti, solo 10 nuovi casi di covid-19, tutti importati. Saranno i medici e gli operatori di prevenzione delle epidemie i primi a ricevere il vaccino, poi sarà il turno del personale addetto alla sicurezza, alle pulizie e alla ristorazione che opera in luoghi affollati. Solo in caso di un nuovo focolaio sarà organizzata una “vaccinazione su larga scala”, ma solo sui residenti dei siti colpiti.

Related Articles