Cometa, meteora, aurora e STEVE in un’unica immagine. L’incredibile scatto in Canada

Cometa, meteora, aurora e STEVE in un’unica immagine. L’incredibile scatto in Canada

L’immagine di Donna Lach sta facendo il giro del mondo.

La cometa NEOWISE, un frammento di ghiaccio spaziale con due code colorate, è sempre più protagonista degli scatti realizzati dagli appassionati di tutto il mondo. Ma una foto speciale sta facendo il giro del mondo. L’immagine riprende il cielo con tre co-protagonisti cosmici che, insieme, creano uno scenario sorprendente. L’immagine mostra, oltre alla cometa, una meteora che attraversa il cielo in una frazione di secondo, l’aurora con il caratteristico colore verde luminoso sulla cometa NEOWISE e strisce viola che danzano in un misterioso fenomeno conosciuto come ”Strong Thermal Emissions Velocity Enhancement” (STEVE). Lo scatto è stato uno dei quasi 600 fotogrammi che la fotografa Donna Lach ha realizzato martedì sera nella sua fattoria a Manitoba, in Canada. Lach è una volontaria di un progetto scientifico chiamato Aurorasaurus, finanziato dalla NASA e dalla National Science Foundation, che ha consentito la scoperta del fenomeno STEVE nel 2016. L’aurora appare quando le particelle cariche del Sole interagiscono con l’ossigeno e l’azoto nell’atmosfera terrestre, mentre le origini di STEVE sono ancora un mistero.

Cometa, meteora, aurora e STEVE in un’unica immagine. L’incredibile scatto in Canada

La cometa continuerà ad avvicinarsi al nostro pianeta raggiungendo il perigeo il 23 luglio a circa 102.998.016 chilometri dalla Terra. “Le previsioni annunciavano l’aurora da un paio di giorni, ero pronta a catturare entrambi – ha detto l’osservatrice a Business Insider. La sorpresa è stata STEVE e la meteora. Alle 23:30 ora locale, la cometa era alta sopra l’orizzonte mentre l’aurora brillava nel bel mezzo del cielo. Un’ora e mezza più tardi, sono apparse le strisce verticali di STEVE, non troppo lontane per l’obiettivo grandangolare della macchina fotografica. “Ero entusiasta di vedere l’aurora, STEVE e NEOWISE”, ha detto Lach. “Non ci potevo credere quando ho catturato anche la lunga meteora in un fotogramma”. Insomma una notte epica, difficile da dimenticare.

Related Articles