Cina: il vaccino contro il Coronavirus mostra risultati promettenti

Cina: il vaccino contro il Coronavirus mostra risultati promettenti

Incoraggianti i test sugli uomini del nuovo vaccino.

Un potenziale vaccino contro il coronavirus sviluppato in Cina è risultato relativamente sicuro ed in grado di generare una risposta immunitaria dopo uno studio precoce su oltre 100 persone, secondo un nuovo studio. Il vaccino, chiamato Ad5-nCoV, è stato sviluppato dalla società cinese CanSino Biologics ed è stato uno dei primi vaccini contro il coronavirus ad entrare nelle prime sperimentazioni sull’uomo. Ad5-nCoV utilizza una versione indebolita di un comune virus del raffreddore (noto come adenovirus ) che infetta le cellule umane, ma non causa la malattia. Nel nuovo studio, pubblicato venerdì (22 maggio) sulla rivista The Lancet, i ricercatori hanno testato Ad5-nCoV in 108 persone sane di età compresa tra i 18 e i 60 anni, non affetti da COVID-19. I partecipanti hanno ricevuto una dose bassa, media o alta del vaccino.

Cina: il vaccino contro il Coronavirus mostra risultati promettenti

Due settimane dopo la vaccinazione, i partecipanti di tutti e tre i gruppi hanno mostrato un significativo livello di risposta immunitaria al virus. Nei primi 28 giorni, quasi tutti i partecipanti avevano sviluppato anticorpi legati a SARS-CoV-2 e circa la metà dei partecipanti nei gruppi a bassa e media dose, e tre quarti dei partecipanti nel gruppo ad alte dosi, ha sviluppato “anticorpi neutralizzanti“, che si legano e disabilitano il virus per impedire che infetti le cellule. Tuttavia, nove partecipanti (due nel gruppo con dose bassa, due nel gruppo con dose media e cinque nel gruppo con dose elevata) hanno sviluppato una febbre di 38,5 gradi e un partecipante nel gruppo con dose elevata febbre alta, affaticamento, respiro corto e dolore muscolare. Tuttavia, questi effetti non sono durati più di 48 ore. “Questi risultati rappresentano un’importante pietra miliare“, ha affermato in una nota l’autore dello studio Wei Chen dell’Istituto di biotecnologia di Pechino a Pechino, in Cina. “Tuttavia dovrebbero essere interpretati con cautela. Le sfide nello sviluppo di un vaccino COVD-19 non hanno precedenti e la capacità di innescare queste risposte immunitarie non indica necessariamente che il vaccino proteggerà gli esseri umani da COVID-19 “. I ricercatori hanno ora avviato uno ”studio di fase 2” più ampio sul vaccino che ha coinvolto 500 partecipanti a cui verrà somministrata una dose bassa o intermedia del vaccino o un placebo. Questo studio includerà anche partecipanti con più di 60 anni ed esaminerà gli effetti collaterali fino a sei mesi dopo la vaccinazione.”

Related Articles