Le spiagge di Trinidad invase dalle ‘caravelle portoghesi’

Le spiagge di Trinidad invase dalle ‘caravelle portoghesi’

L’aumento delle meduse e dei sifonofori negli oceani di tutto il mondo è un aspetto sempre più allarmante per i delicati equilibri dell’ecosistema. E, come accade per i cetacei, non si contano i casi di enormi spiaggiamenti anche dei celenterati. E’ il caso delle caravelle portoghesi che continuano a raggiungere le coste orientali e a nord di Trinidad. Questi organismi vengono spesso scambiati per medusa, ma, in realtà, si identificano con il nome di sifonoforo.

Non ricordo di aver mai visto una tale quantità di di caravelle portoghesi in così poco spazio – ha dichiarato Judith Gobin, ecologa clinica e professore all’Università delle Indie occidentali di San Agustín aggiungendo come i suoi unici mezzi di propulsione sono i venti, le correnti e le maree; un’insieme di condizioni che, insieme all’abbondanza di cibo e le temperature miti, ne ha consentito la diffusione nell’area. Ma guai a toccarle: ‘‘Sebbene la sua colorazione può apparire attraente e la forma curiosa – spiega l’esperta – è assolutamente sconsigliabile avvicinarsi, a causa della sua natura velenosa, soprattutto i tentacoli ricchi di capsule microscopiche con tubi a spirale e appuntiti che  emettono un veleno in grado di paralizzare e uccidere i piccoli pesci e i crostacei di cui si nutre”.

Fonti Articolo:
  • http://www.looptt.com/content/five-things-you-may-not-know-about-portuguese-man-o-war

Related Articles