Spazio: perché Encelado ha strisce parallele?

Spazio: perché Encelado ha strisce parallele?

Da sempre considerato come uno dei corpi celesti di maggiore interesse, la luna di Saturno Encelado racchiude un oceano sotterraneo, un ambiente probabilmente compatibile con lo sviluppo della vita. Ma un’altra caratteristica rende il corpo celeste ”unico”: la presenza di formazioni a strisce che solcano lo spesso involucro ghiacciato del satellite. Una nuova ricerca condotta da Doug Hemingway di Carnegie ha rivelato particolari inediti sulle cosiddette ”strisce di tigre”. “Sono parallele e uniformemente distanziate a circa 35 chilometri l’una dall’altra. Ma ciò che li rende particolarmente interessanti – aggiunge l’esperto – è che si formano continuamente, anche mentre parliamo. Nessun altro pianeta o luna ha qualcosa di simile a loro.

La vicinanza di Encelado a Saturno rende il satellite leggermente deformato, nella zona che più si avvicina al gigante gassoso. Questo continuo movimento comporta lo scioglimento del ghiaccio e la formazione delle fessure che si producono dove lo strato di ghiaccio risulta più sottile. Durante i periodi di raffreddamento, parte dell’oceano sotterraneo della luna si congela espandendosi e la crosta ghiacciata si addensa dal basso. Durante questo fenomeno, la pressione nell’oceano sottostante aumenta fino a rompere lo strato di ghiaccio, creando una fessura. Tutto ciò accade nelle aree polari, dove il ghiaccio risulta relativamente più sottile. Una fessura in particolare, nota con il nome di Baghdad, sembra essere la prima ad essersi formata. La sua nascita ha consentito all’acqua di fuoriuscire all’esterno producendo la formazione di altre tre crepe parallele attraverso il peso che il ghiaccio, ricadendo, esercitava sulla superficie. “Tutto ciò – spiegano gli esperti – ha causato la flessione della calotta glaciale innescando le crepe parallele”.

Fonti Articolo:
  • https://www.space.com/saturn-moon-enceladus-tiger-stripes-physics.html

Related Articles