Il consumo di latte? Diminuisce il rischio di morte del 25%

Il consumo di latte? Diminuisce il rischio di morte del 25%

Per diminuire di un quarto l’incidenza di decessi provocati dalle patologie legate al cuore o al cancro basta bere un bicchiere di latte ogni giorno. A rendere noto il rapporto tra il consumo della bevanda e le cause più comuni di decesso è una ricerca realizzata da un team di studiosi italiani e pubblicata sulla rivista The American Journal of Clinical Nutrition. La ricerca è stata presentata dai ricercatori dall’AGRO-FOOD LAB dell’Università di Brescia nell’ambito di un’iniziativa promossa dalla AOP Latte Italia.

I numeri, riportati da un’analisi realizzata su un campione di circa 45mila persone per un periodo di 14,9 anni, ha dimostrato una diminuzione del 25% dell’incidenza di mortalità con il consumo quotidiano di una quantità di latte tra i 160 e i 120 grammi. Nel periodo analizzato, su un totale di 2.468 decessi, il 59% delle persone sono morte per cancro e il 19% per malattie cardiache. “Lo studio di oggi – dichiara Giovanni Guarneri, coordinatore settore lattiero-caseario di Alleanza Cooperative Agroalimentari –  trasmette un messaggio rassicurante in sull’impatto sulla salute dal consumo di latte e derivati. Un consumo che, negli ultimi anni, è fortemente calato, ma che noi vogliamo stimolare con nuove iniziative comunicative”. 

Fonti Articolo:
  • https://www.consumerreports.org/milk/what-is-a2-milk/

Related Articles