Gin dallo sterco di elefante: il nuovo prodotto in Sudafrica

Gin dallo sterco di elefante: il nuovo prodotto in Sudafrica

Un’idea davvero insolita per una coppia dal Sudafrica che ha pensato di dare il via alla produzione di un gin particolare. Les e Paula Ansley, scienziati e creatori del marchio Indlovu Gin, producono la bevanda alcolica dallo sterco di elefante, assicurando come il gin acquisisca, sulla base di questa sostanza, un sapore “piacevole, di legno, quasi speziato e terroso”. Come spiegano gli Ansley, questi animali si nutrono di una varietà di frutti e fiori, ma più di due terzi del loro cibo non viene digerito. “Perché non lasciare che gli elefanti facciano il duro lavoro di raccogliere tutta questa flora e noi facciamo gin con quello?”, Ha detto Les in un’intervista per l’agenzia.
La produzione di 3.000-4.000 bottiglie richiede circa cinque grandi sacchi di letame. Innanzitutto, i rifiuti vengono asciugati e quindi lavati per rimuovere il terreno fino a quando rimangono solo fiori, frutti, foglie e corteccia digeriti.

 

Infine, questi vengono sterilizzati e collocati in un armadio ventilato, dove diventano un tipo di additivo alimentare aromatizzante che viene aggiunto alla bevanda. Le bottiglie di Indlovu Gin, adornate con una sagoma rossa di un elefante, hanno etichette speciali con l’indicazione della data e delle coordinate del luogo in cui il letame è stato raccolto per la produzione. Secondo Ansleys, la stagione e la posizione influenzano il gusto della bevanda, “quindi puoi confrontare quasi diverse annate di gin“, dicono. La coppia ha riferito ai media che l’idea della creazione di Indlovu Gin (elefante, in lingua zulu) è nata circa un anno fa, dopo aver fatto un safari e appreso le peculiarità del processo digestivo degli elefanti. Il primo lotto di letame è stato ricevuto per posta dal parco dove hanno realizzato il loro safari, ma ora lo raccolgono già con le proprie mani.

Fonti Articolo:
  • https://apnews.com/1cae3f3eac884e318ea50796d9681015

Related Articles