Molise: 700 euro al mese per chi va a vivere a Pizzone

Molise: 700 euro al mese per chi va a vivere a Pizzone

E’ un reddito di cittadinanza particolare quello messo in campo in Molise, per fra fronte alla spopolamento delle aree interne. Si chiama ”Reddito di Cittadinanza Attiva” e consiste nell’erogazione di una determinata somma per chi sceglierà di spostare la propria residenza nella regione. L’obbligo, però, è di aprire un’attività commerciale nella zona, rivitalizzando, così l’economia locale. Settecento euro al mese per rimettere in piedi un tessuto commerciale ormai al collasso. Il reddito di cittadinanza attiva è previsto per un massimo di tre anni e prevede l’erogazione di 24mila euro. 

Insomma una forma di sostegno economico e a chi ha il coraggio di andare a ripopolare ed intraprendere in un’area depressa rivoluzionando completamente il proprio stile di vita. Niente assistenzialismo, ma un sostegno economico reale, erogato a determinate condizioni. Il primo comune ad essere coinvolto nel progetto è Pizzone,  un paesino, ormai semi abbandonato. Il piccolo comune conta solo trecento abitanti e sarà da ”capolinea” ad altri centri della regione. Sono cento i comuni su 136 della regione ad avere meno di 2000 abitanti, avviati ad un processo di spopolamento. C’è da scommettere che molti centri seguiranno l’esempio di Pizzone. 

Fonti Articolo:
  • https://www.huffingtonpost.it/entry/in-molise-arriva-il-reddito-di-residenza-700-euro-al-mese-a-chi-si-trasferisce-nei-borghi_it_5d7759fee4b075210232397f

Related Articles