Dorian verso l’Europa: possibili effetti anche in Italia

Dorian verso l’Europa: possibili effetti anche in Italia

Anche l’Europa potrebbe essere colpita dagli effetti dell’uragano Dorian. Dopo aver devastato le isole Bahamas, provocando 20 morti, la tempesta, di forza tre, sta risalendo verso il nord Atlantico. La direzione è chiara: l’Europa. Anche se fortemente indebolita, la tempesta colpirà duramente il Regno Unito dove nella prossima settimana sono previste piogge copiose e venti forti. Secondo i modelli anche l’Italia e il Mediterraneo centrale potrebbero essere colpiti da una perturbazione ”sganciata” dalla tempesta. Il tutto è previsto tra mercoledì 11, giovedì 12 e venerdì 13 quando un forte maltempo potrebbe colpire il nostro stivale. Per ora si tratta di un’eventualità, basata sui modelli, non da scartare. Ma niente allarmismi; il tutto si risolverà con piogge. 

 

Gli uragani si originano verso la fine dell’estate nella zona occidentale dell’Atlantico tropicale, in un’area nella quale la temperatura dell’acqua è sufficientemente calda per alimentarli, scaricandosi, successivamente, sotto forma di potenti piogge. Ma con il tempo le cose potrebbero cambiare. Con il surriscaldamento del clima, infatti, l’acqua dell’oceano sta diventando sempre più calda, anche in zone settentrionali, prima non lambite da queste formazioni. Insomma il limite dopo il quale le tempeste non trovano più acqua calda per trasformarsi in uragani si sta spostando sempre più verso settentrione. Il fenomeno potrebbe spingere uragani in aree ”insolite”. Il caldo delle acqua li renderà sempre più potenti, con un’energia tale da portarli verso l’Europa occidentale ancora potenti e molto prima di esaurirsi. Un altro cambiamento importante, è che lo spostamento dell’area di formazione degli uragani verso est, più vicini all’Europa, con maggiori possibilità che la loro struttura riesca a resistere fino alle coste del Vecchio Continente.  

 

Fonti Articolo:
  • https://www.en24.news/uk/2019/09/hurricane-dorian-growing-weather-alert-in-europe-pre-alarm-in-the-uk-mappe.html

Related Articles