Apophis, in arrivo gigantesco asteroide. Gli esperti ‘opportunità unica di studio”

Apophis, in arrivo gigantesco  asteroide. Gli esperti ‘opportunità unica di studio”

L’avvicinarsi di un asteroide di dimensioni così notevoli, a distanza ravvicinata, rappresenta un evento che si ripete ogni mille anni.

Il giorno venerdì 13 aprile 2029 un asteroide di larghezza pari a 340 metri, conosciuto con il nome di Apophis sfiorerà il nostro pianeta a circa 31.000 chilometri di distanza. Un ipotetico impatto di un oggetto di simile stazza sarebbe in grado di disintegrare un’intera città. Gli esperti del Kitt Peak National Observatory (Arizona), hanno già ribadito anni fa come non ci siano possibilità concrete che l’oggetto precipiti sulla Terra, ma che, anzi, il il suo avvicinamento rappresenterà un’occasione unica per gli scienziati di analizzare in dettaglio informazioni essenziali su questi corpi celesti come la forma, la composizione ed forse le profondità.

Apophis è stato oggetto di studi approfonditi fin dalla sua scoperta, pertanto conosciamo con precisione la sua orbita futura. Sono meno di una su 100.000 le probabilità che l’oggetto impatti con il nostro pianeta, anche se non è improbabile che le prossime misurazioni portino a scartare del tutto questa ipotesi. La straordinarietà dell’asteroide è che sarà visibile a occhio nudo nel cielo notturno attraversando l’Oceano Indiano, l’Africa e l’Oceano Atlantico. Durante la Conferenza Planetary Defense 2019, tenutasi dal 29 aprile al 3 maggio, gli esperti hanno sottolineato le opportunità derivanti dal passaggio di Apophis, definendolo come “un evento che accade una volta ogni mille anni”.

Related Articles