Terremoto Filippine: l’acqua delle piscine cade dai tetti dei grattacieli

Terremoto Filippine: l’acqua delle piscine cade dai tetti dei grattacieli

L’oscillazione delle strutture alberghiere ha provocato la caduta di ingenti quantità di acqua verso il basso.

Il bilancio del terremoto che ha colpito le Filippine si aggrava di ora in ora. Il numero dei morti è salito a 8, ma potrebbe presto aumentare per i tanti dispersi che ancora si trovano sotto le macerie. Ad essere colpita è la zona della capitale, Manila metropoli di due milioni di abitanti con danni all’aeroporto Clark e alle linee ferroviarie. Il terremoto ha provocato diversi smottamenti danneggiando una chiesa a Lubao mentre le linee ferroviarie di Luzon sono interamente bloccate.

Ma è soprattutto ai piani alti dei grattacieli che il sisma ha fatto sentire la sua potenza. Decine di persone sono accorse in strada, spaventate dalle scosse mentre vari filmati mostrano le persone scappare dalle strutture, terrorizzate da possibili crolli. Stanno facendo il giro del mondo, in particolare, i video che mostrano l’acqua delle piscine all’ultimo piano, cadere verso il basso producendo una caratteristica cascata.

Ecco il video

Related Articles