Spazio: scoperto HR 8799, il pianeta che ‘emana luce propria’

Spazio: scoperto HR 8799, il pianeta che ‘emana luce propria’

Un’intensa luminosità è stata rilevata dal pianeta HR 8799, nella Costellazione Pegaso.

Il pianeta HR 8799 è noto dal 2010, quando è stato scoperto dal suo transito ”davanti” alla sua stella orbita nella costellazione di Pegaso, ad una distanza di 129 anni luce dalla Terra. Il corpo celeste, uno dei migliaia scoperti dagli osservatori, è diventato celebre per la presenza di un’atmosfera burrascosa, composta da ferro e silicati. Si tratta della prima osservazione di un’atmosfera di un esopianeta, scoperto con attraverso un nuovo metodo di osservazione che combina i segnali luminosi registrati da quattro diversi telescopi. La tecnica, davvero innovativa, ha permesso agli scienziati di analizzare direttamente l’esopianeta e fornito loro dati 10 volte più dettagliati rispetto a quelli ottenuti nei record precedenti.

Ad ”unire le forze” sono stati quattro unità del sistema VLT ( Very Large Telescope ) del telescopio European Southern Observatory (ESO), con sede in Cile. I dati raccolti sono stati elaborati da un interferometro, che separa i fasci di luce che percorrono le diverse traiettorie ottiche e misura con alta precisione le lunghezze d’onda, e quindi da uno strumento di combinazione dei raggi. Al margine dello studio, gli esperti hanno spiegato come il pianeta sia in grado di generare ”una luce propria, con raggi di luce calda che turbinano in mezzo a tempestose nuvole scure“. Gli studiosi hanno anche evidenziato una forte convezione tra le nuvole di silicati e particelle di ferro, che si disaggregano e ricadono verso l’interno. Il tutto produce complessi processi fisici e chimici in atmosfera, all’origine di fenomeni difficili anche solo da immaginare.

Related Articles